Comunicato Stampa: 50 anni ACR

Piacenza, 14 novembre 2019

In occasione dei festeggiamenti per i 50 anni dell’Azione Cattolica Ragazzi (ACR), l’Azione Cattolica diocesana di Piacenza-Bobbio promuove e organizza due importanti momenti.

Nel pomeriggio di sabato 16 novembre presso il salone parrocchiale del Corpus Domini in Str. Farnesiana, 24 ci sarà la grande festa di compleanno a cui parteciperanno acierrini di oggi e di ieri, ripercorrendo la storia dell’ACR nelle associazioni parrocchiali del nostro territorio. La festa si concluderà con il consueto taglio della torta di compleanno.

Il secondo appuntamento è un convegno aperto a tutti, venerdì 22 novembre alle ore 21 presso il Seminario Vescovile in via Scalabrini 67 dal  titolo “Cos’è un bambino? La condizione infantile oggi”, in cui interverrà Francesco Stoppa, psicoanalista.

Obiettivo della serata è quello di interrogarci su come, in questo nostro tempo e in questa nostra società, consideriamo il bambino, la sua realtà, il suo inserimento nell’ambiente familiare, scolastico e sociale, quali guadagni quest’epoca ci ha offerto ma, soprattutto, quali punti di criticità stiamo vivendo nei confronti dei piccoli.

 

L’ACR è nata dall’Azione Cattolica nel 1969, per valorizzare il ruolo dei più piccoli nella Chiesa, proponendo loro un percorso formativo che li vede protagonosti del loro cammino di crescita, in un itinerario di iniziazione alla vita cristiana che parte dalla realtà quotidiana dei ragazzi e cerca di leggerla e interpretarla alla luce della Parola di Dio.

L’ACR guarda i ragazzi per ciò che sono oggi e non in funzione di quello che saranno domani, accompagnandoli a vivere in pienezza questa stagione della vita legata alla scoperta del mondo e alla crescita della persona. Dai 4 ai 14 anni, con percorsi adatti a ciascuna fascia di età, i bambini e i ragazzi si incontrano nelle numerose parrocchie italiane settimanalmente in gruppo dove vivono attività ricche e coinvolgenti.

Nella diocesi di Piacenza-Bobbio l’ACR è presente dal 1971 e oggi sono circa 400 i ragazzi che settimanalmente frequentano i gruppi presenti in diverse parrocchie, in città e provincia.

 

Francesco Stoppa è analista membro della Scuola di psicoanalisi del Campo lacaniano, docente presso gli istituti di psicoterapia ICLeS e IRPA. Sul piano teorico e clinico si è in particolare interessato delle connessioni tra psicoanalisi e pratiche istituzionali. Ha operato in comunità terapeutiche e in progetti di sviluppo di comunità; è supervisore presso servizi psichiatrici pubblici e del privato sociale in Lombardia, Friuli e Veneto.

Tra i suoi libri: La restituzione. Perché si è rotto il patto tra le generazioni (Feltrinelli, 2011), Istituire la vita. Come riconsegnare le istituzioni alla comunità (Vita e Pensiero, 2014) e il recente La costola perduta. Le risorse del femminile e la costruzione dell’umano (Vita e Pensiero, 2017). Ha pubblicato sulle riviste «aut aut», «Nuovi Argomenti», «Psicoterapia e scienze umane», «Fogli d’informazione», «Il piccolo Hans», «Freudiana», «La psicoanalisi», «Psichiatria generale e dell’età evolutiva», «L’Ippogrifo» di cui è redattore.

 

Di seguito i link ai 2 eventi:

Buon Compleanno ACR

Convegno 50° ACR

Categories: Senza categoriaTags: , , ,

Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *