La storia di Resy

La storia di Resy non è solo composta dal tempo trascorso ma da tutte le persone che per almeno una volta hanno fatto l’esperienza di un campo associativo in questo magnifico posto.

Resy è stato scoperto dagli amici della FUCI nel lontano 1969 e poi, piano pino è diventata la nostra casa dell’estate; per parecchio tempo i Campi associativi sono stati ospitati dal Rifugio G.B. Ferraro fino a quando, negli anni ’80, l’Associacione diocesana ha fatto lo sforzo lugimirante di acquistare due parte delledificio che componeva il vecchio rifugio per farle diventare il luogo delle nostre vacanze. Inoltre, a queste due parti, è stata anche aggiunta la magnifica e storica baita Cime Bianche che fa sempre parte del complesso di Resy.

I volti, le storie, le esperienze, le preghiere, le gite, le cantate, le difficoltà, sono tutte le perle che formano questa splendida collana. Il filo che le tiene insieme, che a volte non appare ma è sempre solido e costante, è il desiderio, da parte dell’Associazione, di offrire la possibilità a tutti (bambini, ragazzi, giovani, adulti e famiglie), di fare un’esperienza di vita omunitaria in mezzo alla natura e nel clima di condivisione che solo un rifugio di alta montagna può offrire.

Categories: La storia di Resy, Resy

Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *