Il Consiglio diocesano

Il Consiglio diocesano dell’Azione Cattolica per il triennio 2011-2014 è composto da

Membri della Presidenza

Presidente, Camminati Elena
Vice-presidenti Settore Adulti, Ferrari Silvana (san Giuseppe Operaio, Piacenza),  Sdraiati Dario(San Nicolò)
Vice-presidenti Settore Giovani, Bisotti Maria Chiara e Gobbi Luca (Castel San Giovanni)
Responsabili ACR, Zanetti Laura (Gossolengo), Vino Marco (Castel San Giovanni)
Segretaria della Presidenza, Massera Ilaria (Lusurasco)
Amminiatratore diocesano, Cantù Domenico (Cattedrale, Piacenza)
Assistenti, Camminati don Paolo (Generale, Adulti e Giovani) , Bersani don Matteo (ACR)

Consiglieri per gli Adulti

Ziliani Roberto (Borgonovo)

Sacchi Chiara (San Savino, Piacenza)

Strozzi Giuseppe (Castel San Giovanni)

Ballotta Teresa (San Nicolò)

Rocchetti Wanda (Santa Franca, Piacenza)

Consiglieri per i Giovani

Bronzini Matteo (San Giorgio P.no)

Reggi Giulia (San Giuseppe Operaio, Piacenza)

Zacconi Paolo (Borgonovo)

Castagnetti Daniela (Corpus Domini)

Cantarelli Federica (Fiorenzuola)

Consiglieri ACR

Baldini Cecilia (Borgonovo)

Cotroneo Raffaella (Corpus Domini)

Maserati Anna (Tuna)

Massera Marco (Lusurasco)

Rabboni Giovanna (Podenzano)

 

 

dallo Statuto di Azione Cattolica

Il Consiglio diocesano è composto dai membri eletti dall’Assemblea, dai Segretari diocesani dei Movimenti Studenti e Lavoratori, dai membri della Presidenza diocesana che non siano stati scelti fra i Consiglieri eletti e dai responsabili previsti dall’art. 73 del presente Regolamento. Possono inoltre far parte del Consiglio, con voto consultivo, una coppia di sposi e i responsabili di attività e di uffici di interesse comune.
Il Consiglio è responsabile della vita e dell’attività dell’Associazione diocesana di fronte all’Assemblea ed al Vescovo.
Inoltre, il Consiglio:

  • esegue le decisioni dell’Assemblea diocesana;
  • previe opportune consultazioni con il Vescovo, avendo presente anche la situazione dell’ACI in diocesi e il servizio pastorale che le è richiesto all’interno della Chiesa locale, propone al Vescovo tre persone per la nomina del Presidente, con le modalità di cui al successivo art. 64;
  • elegge i Vice Presidenti, due per Settore, su proposta dei rispettivi Consigli riuniti per settore;
  • elegge il rappresentante ed un Vice rappresentante dell’ACR su proposta dei membri del Consiglio responsabili dell’ACR;
  • elegge il Segretario e l’Amministratore diocesani sempre su proposta del Presidente;
  • promuove la costituzione e favorisce lo sviluppo dei Movimenti; ne coordina le attività; ne approva il programma e ratifica la nomina dei loro Segretari diocesani;
  • studia e cura le iniziative dell’Associazione diocesana;
  • cura in modo primario e particolare idonee iniziative di formazione dei responsabili parrocchiali;
  • approva il bilancio e controlla la gestione dell’Associazione diocesana;
  • elabora e approva il Regolamento dell’Associazione diocesana e lo comunica al Consiglio nazionale.

Il Consiglio può costituire, su proposta della Presidenza, commissioni e uffici per le attività dell’Associazione diocesana.
Il Consiglio diocesano si riunisce di regola una volta al mese. Può riunirsi separatamente per settore al fine di studiare problemi specifici e proporre eventualmente al Consiglio orientamenti od iniziative sia di carattere generale sia di interesse particolare. Allo stesso modo possono riunirsi separatamente i rappresentanti dell’ACR.
Al Consiglio riunito per settore partecipano tutti i Consiglieri “giovani” o “adulti” che sono tali per età; ma hanno in esso diritto di voto deliberativo solo gli eletti per il settore specifico dell’Assemblea e i Segretari dei Movimenti Studenti (per il Settore Giovani) e Lavoratori (per il Settore o Giovani o Adulti a seconda dell’età).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.